American Hardwood Export CouncilPer definizione, “sostenibilità” significa creare e mantenerele condizioni necessarie affiché gli uomini e natura possano coesistere in uno stato di armonia produttiva. Detto in altre parole, “sostenibilità” significa soddisfare le esigenze odierne preservando al contempo le risorse necessarie per il futuro.

Grazie all’intensa applicazione di pratiche di gestione migliori, le foreste di latifoglia degli Stati Uniti forniscono alberi da legname sani e robusti, una popolazione di fauna selvatica ampia e diversificata, fiumi e ruscelli puliti ed una serie di attività ricreative. E dato che la quantità di alberi di latifoglia esistente è pari al doppio di quella che viene selettivamente tagliata all’anno, è chiaro che la fornitura di legno di latifoglia per le generazioni future è sostenibile.

sustainable forestry

Negli scorsi 50 anni, in tutti gli Stati Uniti si è verificato un aumento del 39% nella quantità di prodotti di legno e carta fabbricati per metro cubo di legno.

Cura dell’ambiente: Un impegno nei confronti del miglioramento continuo 

  • Le latifoglia americane hanno un basso impatto sull’ambiente in tutte le fasi del proprio ciclo di vita fin dal punto di estrazione.
  • Nel 2009, sono stati pubblicati i dati del Dipartimento americano dell’agricoltura (USDA) in preparazione ad un rapporto d’inventario per il 2010. Il rapporto del 2009 indicava:
    • Tra il 1953 e il 2007, il volume le legno di latifoglia è più che raddoppiato da 5 miliardi di m3 a 11,4 miliardi di m3.
    • I volumi del legno di latifoglia sono aumentati costantemente per gli ultimi 50 anni anche nei periodi in cui il taglio era più intenso.
    • Le forestestanno invecchiando d a un numero maggiore di alberi raggiunge la dimensione richiesta prima di essere tagliati. Dal 1953, il volume di alberi di latifoglia con diametro minimo di 48 cm è triplicato da 731 milioni di m3 a 2,3 miliardi di m3.
  • In ogni anno degli scorsi 50 anni le foreste di latifoglia americane hanno assorbito circa l’equivalente di 165 milioni di tonnellate di biossido di carbonio.
  • Negli Stati Uniti, il sequestro di carbonio durante la crescita forestale degli alberi compensa ampiamente le emissioni di carbonio totali derivanti da taglio, lavorazione e trasporto combinati.
  • Non essendo contaminati dal contatto con altri materiali e sostanze chimiche, i legni di latifoglie americani sono prontamente riutilizzabili e riciclabili al termine della durata di vita di un edificio.

Responsabilità sociale: Un impegno nei confronti delle generazioni future

  • La gestione delle foreste nel settore non è intensiva, grazie al fatto che le foreste statunitensi sono di proprietá e gestite da singoli individui, famiglie o piccole aziende invece che da grandi società.
  • All’incirca l’80% del territorio forestale degli USA è posseduto da 10,4 milioni di proprietari privati, che ne detengono in media 10 ettari (25 acri).
  • Il 27% del territorio forestale degli USA é formato da territori pubblici e foreste nazionali, mentre solo il 14% è di proprietà del settore forestale.
  • Le imprese forestali statunitensi sono relativamente piccole, generalmente inferiori a 10 ettari, e limitano la dimensione delle operazioni di taglio.
  • La motivazione primaria per il possesso di un “territorio forestale” negli USA, in genere non è la produzione di legno o il profittoma semplicemente il piacere di essere proprietari di un bosco.
  • I legni di latifoglie sono raccomandati per i soggetti sensibili alle sostanze chimiche oppure per chi soffre di allergie od asma.
  • Il settore del legno di latifoglia Americano fonda il design sostenibile su materiali approvvigionati in maniera etica estratti e prodotti in modo da sostenere i diritti umani e le necessità basilari quali stipendi sufficienti, assistenza sanitaria e benefits.
  • Studi indipendenti dimostrano che esiste un rischio molto basso che qualsiasi legno latifoglia statunitense venga ricavato da fonti illegali o foreste in cui le pratiche di gestione conducano alla deforestazione o minaccino la biodiversità.
  • I legnidi latifoglie statunitensi sono riciclabili, biodegradabili e durevoli, talvolta per secoli. Quando non servono più, possono essere restituiti alla terra e rinnovati per le generazioni future.

Redditività economica: Un impegno nei confronti della fattibilità a lungo termine

  • La sostenibilità ha a che fare con le attività intelligenti: utilizzare metodi di produzione al fine di ridurre i consumi ed aumentare al contempo rendimenti e qualità.
  • L’esportazione dei prodotti forestali Americani è cresciuta dell’80% negli scorsi cinque anni.
  • Il settore dei legno di latifoglia statunitense mantiene una quota costante del mercato globale con una crescita di poco superiore al 10%.
  • Nel 2014, gli USA hanno esportato una cifra record di 97 miliardi di dollari di prodotti forestali.
  • Negli USA, le aziende di prodotti forestali impiegano 1,75 milioni di persone e sono classificate tra i primi dieci datori di lavoro in 40 stati.
  • La casa familiare media degli USA impiega oltre 13.000 piedi di tavole di legno e il 94% di tutte le case nuove viene costruito con telai in legno.

 

Risorse:
Sustainable Forestry. American Hardwood Export Council. Aggiornamento 2015. Disponibile all’indirizzo: www.americanhardwood.org/sustainability/sustainable-forestry.
American Hardwoods: An Ecological Success Story. Frank Miller Lumber Company, Inc., 2011.
Fact Sheet: Are American hardwood forests sustainably managed? American Hardwood Export Council, 2015.

Scarica il pdf

Di Più Pratiche Sostenibili in Breve:

Metodi produttivi avanzati, quali la semina a bassa lavorazione e la semina diretta, riducono notevolmente il consumo energetico, la perdita di terreno, l’utilizzo di pesticidi e l’emissione di gas serra ottimizzando al contempo i rendimenti.