US Dry Bean CouncilSi stima che l’uomo coltivi e mangi fagioli secchi da oltre 11.000 anni. Nelle Americhe, i fagioli vengono coltivati da circa 6.000 anni.

I fagioli secchi, un tipo di legume, sono un esempio di ‘coltura intelligente’: si adattano ai cambiamenti ambientali e allo stesso tempo consumano meno acqua rispetto a molte altre fonti proteiche, riducono l’impiego di fertilizzanti e aumentano la biodiversità, contribuendo in modo fondamentale alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Gestione responsabile dell’ambiente: l’impegno per un miglioramento costante

  • I fagioli secchi sono un esempio di ‘coltura intelligente’: hanno un’elevata diversità genetica che rende possibile selezionare varietà in grado di adattarsi ai cambiamenti climatici. dry beans_water efficient
  • Inoltre, i fagioli consentono di risparmiare risorse idriche, poiché impiegano meno acqua di molte altre fonti proteiche.
  • I fagioli secchi sono fissatori di azoto: restituiscono sostanze nutritive al terreno e di conseguenza richiedono meno fertilizzanti, sia organici che di sintesi, contribuendo in modo fondamentale alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.
  • Fissando l’azoto atmosferico, i fagioli secchi sono anche in grado di aumentare la biodiversità, creando un habitat più variegato per animali e insetti. Inoltre, un suolo ad alta biodiversità migliora la capacità dell’ecosistema di combattere le malattie.
  • L’inclusione dei fagioli nella rotazione colturale permette di sfruttare il loro rapporto di simbiosi con i batteri per fissare l’azoto, che in parte viene trasferito alle colture successive, aumentandone la resa.

Responsabilità sociale: l’impegno per le generazioni future

  • I fagioli secchi rappresentano una fonte vitale di proteine e aminoacidi di origine vegetale, e se consumati nell’ambito di una dieta sana, aiutano a prevenire e a gestire le patologie croniche.
  • L’alto contenuto di sostanze nutritive li rende ideali per vegetariani e vegani, in quanto assicurano un apporto adeguato di proteine, vitamine e sali minerali.
  • Inoltre, grazie al basso tasso glicemico, al basso contenuto di grassi e all’alto contenuto di fibre, i fagioli sono un alimento adatto anche a chi soffre di diabete.
  • I fagioli generano sazietà e possono contribuire e stabilizzare i livelli di glicemia e insulina. nitrogen fixing dry beans
  • Secondo un rapporto pubblicato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), i fagioli possono anche ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.
  • Sono un’ottima fonte di vitamine, contengono molto ferro e sono ricchi di composti bioativi come sostanze fitochimiche e antiossidanti, dotati di proprietà antitumorali.
  • Il fagioli rappresentano una fonte proteica molto meno costosa di tante altre e contribuiscono alla sicurezza alimentare in diversi modi, ad esempio per i piccoli agricoltori che consumano parte del proprio raccolto.
  • In uno scenario in cui lo spreco è uno dei problemi principali legati alla sicurezza alimentare, i fagioli rappresentano un cibo a lunga conservazione e possono essere conservati per mesi senza perdere il loro alto valore nutrizionale, aumentando la quantità di cibo disponibile tra i raccolti.
  • I fagioli sono un ottimo alimento complementare per garantire ai lattanti e nella prima infanzia il corretto fabbisogno nutrizionale quotidiano. Possono essere introdotti nella dieta dei bambini attraverso i pasti consumati in famiglia o alla mensa scolastica, sia nei paesi più avanzati che in quelli in via di sviluppo.

Redditività economica: l’impegno per una sostenibilità a lungo termine 

  • Gli Stati Uniti sono tra i leader a livello mondiale nella produzione e nell’esportazione dei fagioli secchi. dry beans low food wastage
  • Ogni anno, i contadini statunitensi piantano tra i 607.000 e i 690.000 ettari (1,5 – 1,7 milioni di acri) di fagioli secchi commestibili.
  • Nel 2016, gli Stati Uniti hanno esportato fagioli secchi per un valore stimato di 320 milioni di dollari. Circa il 20% della produzione annuale statunitense di fagioli secchi viene esportato ogni anno.
  • Le principali università del Paese conducono ricerche approfondite sui fagioli secchi per sviluppare nuove specie di insetti e varietà di fagioli resistenti alle malattie.

Risorse:
Schede informative e infografiche dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) http://www.fao.org/pulses-2016/communications-toolkit/infographics/en/
Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, I benefici per la salute dei legumi: http://www.fao.org/3/a-i5388e.pdf

Scarica il PDF

Di Più Pratiche Sostenibili in Breve:

Metodi produttivi avanzati, quali la semina a bassa lavorazione e la semina diretta, riducono notevolmente il consumo energetico, la perdita di terreno, l’utilizzo di pesticidi e l’emissione di gas serra ottimizzando al contempo i rendimenti.